FELIPE CARDENA

Felipe Cardeña è nato a Balaguer (Spagna) nel 1979. Artista “misterioso in stile Banksy”, come l’ha definito il Corriere della Sera, dissemina ovunque, con azioni “di disturbo”, le proprie opere in giro per il mondo: i suoi fiori adesivi sono stati “avvistati” in Spagna, Italia, Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Thailandia, Vietnam, Romania, Polonia, Russia, Cuba.
http://www.felipecardena.com/
ESPOSIZIONI

Pop Up Italian Show, Hubei Museum of Art, Wuhan (China)

Super Pop MARCHIO-POP-UP-REVOLUTION-DEFWomen – L’icona femminile nella nuova arte pop, a cura di Silvia Fabbri, Giuseppe Veniero project, Palermo

POP UP – Revolution!, a cura di Achille Bonito Oliva, Caserma XXIV Maggio, Milano e MdM Museum, Porto Cervo

Superheroes 2.0, a cura di Silvia Fabbri, Villa Bertelli, Forte dei Marmi

Deu Na Telha, Morro do Alemão project, a cura di Ricardo Duarte, Rio de Janeiro

felipe-morro-de-alemao-ok

Hungry for art – Food Right Now, CESVI, street art project, a cura di Christian Gancitano, Superstudio Più, Milano

55. Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia, Mitologica, Padiglione della Repubblica araba di Siria, a cura di Duccio Trombadori

Road Maps, Officine Creative dell’Ansaldo, Milano

triennalepersitoIl kitsch oggi, a cura di Gillo Dorfles, Palazzo della Triennale, Milano

Poesie della fine del mondo, a cura di Philippe Daverio, The First Gallery, Roma e My Own Gallery, Milano

Fiorucci_DaverioApokalips, Palazzo della Regione – Grattacielo Pirelli, Milano

MISIAD, a cura di Alessandro Mendini, Cattedrale della Fabbrica del Vapore, Milano

XXS-extraextrasmall, Galleria Visconti, Lubiana

Vivendo no Vermelho, a cura di Ricardo Duarte, Graphos: Brasil, Copacabana, Rio de Janeiro

BIENNALE 54. Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia, Padiglione Italia, L’arte non è cosa nostra, a cura di Vittorio Sgarbi

CUBA54. Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia, Padiglione della Repubblica di Cuba, Cuba mon amour, a cura di Duccio Trombadori

The First Italian Show, a cura di Luca Beatrice, The First Gallery, Roma

Ritratti italiani, a cura di Vittorio Sgarbi, La dama in rosso_100x100_2010 copiaGalleria d’Arte Moderna, Cento (Ferrara) e Fondazione Durini, Milano

Polemically Small, a cura di Edward Lucie-Smith, Charlie Smith Gallery, Londra

Flowers, Superstudio Più, Milano; Musei di San Domenico, Forlì e Palazzo Casali, Cortona

The Black Dahlia, a cura di Chiara Canali, in Take Off, Fabbrica Borroni, e MystFest, Festival del Giallo e del Mistero, Cattolica

2Beauty Farm, Fondazione Durini, Milano

Abraham Lincoln 1809-2009, tra storia e mito, Triennale Bovisa, Milano

Arte Mas 2009, Festival Internacional de arte y Literatura joven, a cura di Ana Pedroso, L’Avana (Cuba)

Rumors, ex Arsenale Borgo Dora, Torino

Scala Mercalli – Il terremoto creativo della Street Art Italiana, a cura di Gianluca Marziani, Auditorium Parco della Musica, Roma

Shantih Shantih Shantih_30x24_2012Vade Retro – Arte e omosessualità, a cura di Vittorio Sgarbi ed Eugenio Viola, Palazzo della Ragione, Milano

Street Art Sweet Art, a cura di Alessandro Riva, PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea, Milano

Miracolo a Milano, a cura di Alessandro Riva, Palazzo della Ragione, Milano